Designer industriale

Una linea di Gestione PIR Compliant

IL NOSTRO PIR ALTERNATIVO

Un portafoglio di PMI italiane

I PIR: cosa sono?

I PIR, Piani Individuali di Risparmio, sono nati nel 2017, come veicoli di investimento agevolati sul versante fiscale. L’idea di fondo era di spingere gli investitori italiani verso le PMI (Piccole Medie Imprese), che sono la vera dorsale dell’economia italiana e che, dopo la crisi del 2008, sono state significativamente penalizzate sul versante del credito, a causa delle regole molto rigide introdotte dai regolatori nell’assunzione del credito.
 

Le novità del 2020

Il 2020 sarà ricordato come l’anno del COVID. Questo evento, oltre a ribaltare le regole di interazione sociale, ha messo in ginocchio le economie dei paesi più colpiti, incluso il Bel Paese. Il Governo ha ritenuto utile, con la legge di Bilancio del 2020, rafforzare la normativa, introducendo il PIR alternativo. A differenza del PIR, nella precedente versione, investire nell’Alternativo consente una dimensione di versamento di ben 300.000 euro annui per 5 anni, quindi cumulativamente di arrivare a ben 1,5 milioni di euro. Una novità importante.

 

I vantaggi
fiscali

Esenzione dalla tassazione sul Capital Gain (26%) se la permanenza nell’investimento è di almeno 5 anni, con un massimo di 300.000 annui per 5 anni (1,5 milioni totali).

Esenzione dalle imposte di successione.

Investire nell'economia reale

Investire in PIR significa mettere capitali nell’economia reale, nel tessuto delle Piccole e Medie Imprese italiane.
 

Un tempismo perfetto

Il PIR alternativo nasce contemporaneamente al PNRR, il programma per il rilancio dell’economia italiana che vale più di 200 miliardi, che si riverseranno sulle aziende del nostro Paese.

 

STILE D'INVESTIMENTO

Portafogli molto diversificati

Ogni singolo titolo pesa relativamente poco sul portafoglio complessivo.

Almeno il 70% è investito in piccole-medie aziende italiane

La certezza per l’investitore di sostenere il tessuto economico italiano.

Investimenti in un’eccellenza Italiana: l’industria

L’Italia è storicamente la seconda produzione manifatturiera europea, davanti a Francia, UK e Spagna.

I MOTIVI PER INVESTIRE

La ripresa in
Italia

L’implementazione del PNRR darà un nuovo slancio all’economia del nostro Paese.

I PIR sostengono aziende italiane

A differenza dei grandi fondi, che investono nei principali indici e nelle grandi aziende, i PIR sono dedicati ad aziende Piccole e Medie, il tessuto dell’economia italiana.

Le PMI: il tessuto economico più importante in Italia

Le PMI rappresentano il 92% delle aziende italiane e danno lavoro a circa 15 milioni di persone.

I VANTAGGI FISCALI

Esente da imposte di successione

Nessuna imposta in caso di morte dell’investitore.

Esenti da imposte sulle plusvalenze

L’investitore risparmia il 26% di imposte.

5 anni di permanenza nell’investimento

Il giusto tempo per un investimento in azioni.